pala (1)


pala (1)
pala (1)}s. f. 1 Attrezzo a mano per smuovere, ammucchiare, caricare terra e materiali, costituito da un ferro piatto e largo fissato a un lungo manico di legno | Attrezzo simile, in un unico pezzo di legno, per infornare e sfornare il pane | Posata da tavola larga e piatta per servire dolci | Pala meccanica, caricatrice, macchina semovente dotata di grande cucchiaio anteriore per scavare e muovere il terreno | Con la –p, (fig.) con eccessiva prodigalità o abbondanza. 2 (est.) Parte esterna, allargata e spianata, di diversi organi o attrezzi: la pala del remo, del timone. 3 (est.) Ciascuno degli elementi piani fissati a un organo rotante, e atti a ricevere o imprimere un movimento da o a un fluido: le pale del mulino a vento, dell'elica, di un compressore, di un ventilatore, di una turbina. ETIMOLOGIA: dal lat. pala, dalla stessa radice di pangere ‘conficcare’.
————————
pala (2)
pala (2)}s. f. Scoscesa formazione rocciosa dal largo sviluppo trasversale. ETIMOLOGIA: voce di orig. prelatina con sign. di ‘rotondità’.
————————
pala (3)
pala (3)}s. f. Composizione dipinta o scolpita che si pone sull'altare nelle chiese cattoliche. ETIMOLOGIA: da pala (1).

Enciclopedia di italiano. 2013.